Riprenditi la città

Al via Riprenditi la città Riprendi la luce edizione 2017

Martedì scorso è stata presentata Triennale la quarta edizione del concorso video internazionale “Riprenditi la città, Riprendi la luce”, rassegna di cortometraggi organizzata e promossa dall’associazione culturale no profit AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione) in collaborazione con la Fondazione Triennale e a cui noi di APIL, ancora una volta, abbiamo dato pieno supporto, a conferma del nostro obiettivo primario di divulgazione nella cultura della Luce.

 “ Il concorso Riprenditi la Città è uno splendida opportunità per confrontarsi con lavori presentati da giovani provenienti da diversi percorsi formativi.” Ha ricordato Marinella Patetta, membro di APIL, presente alla conferenza. “a conferma dell’obiettivo primario del Concorso e dell’Associazione di cui faccio parte,  di divulgazione della così detta cultura della luce, verso una maggiore consapevolezza dell’importanza del Progetto d’Illuminazione.”

Altri relatori presenti: Renato Galliano, direttore centrale Politiche del lavoro, Sviluppo economico e Università del Comune di Milano, Margherita Suss presidente di AIDI, Alessandro Calosci produttore cinematografico,  Gianni Forcolini docente del Politecnico di Milano, Diego Montrone, presidente Istituto professionale Galdus di Milano, Roberto Mutti critico d’arte.

Riprenditi la città Riprenditi la città

Il concorso chiede ai tanti giovani, sempre più appassionati di questi mezzi, di rappresentare la luce nella sua quotidianità di spazio/tempo attraverso il loro sguardo attento e la loro sensibilità.

Partendo proprio dai giovani, per stimolare in loro l’importanza che questo elemento riveste nella vita quotidiana e per conoscere e capire come, attraverso la luce, interagiscono con la città dove vivono, studiano o lavorano.

Anche quest’anno i protagonisti sono la luce, i giovani, le città e ancora il video è lo strumento attraverso il quale raccontare la luce. Un breve filmato di 60 secondi realizzato con qualsiasi strumento (telefonini, video camere, iPhone, iPad).

La partecipazione al concorso video è gratuita e avviene inviando i video al sito dedicato al concorso www.riprenditilacitta.it fino alla scadenza prevista per il 21 aprile 2017. Sul sito del concorso tutte le info e regolamento del Concorso Riprenditi la Città edizione 2017

Gli sponsor

L’iniziativa è organizzata grazie al contributo economico di aziende leader che operano nel campo dell’illuminazione, Cariboni Group, Enel Sole, Gewiss, Performance in Lighting come “Sponsor Gold,” Clay Paky e Neri come “Award Supporter”, IGuzzini, Iren e Osram come “Sponsor Silver” , DGA e WeltElectronica come sponsor tecnici.

I patrocini

Per il valore del messaggio e delle tematiche coinvolte il concorso, anche in questa nuova edizione, avrà il patrocinio e l’appoggio di importanti istituzioni e università, come ENEA, CNAPPC (Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori), Assil (Associazione dei produttori di illuminazione), Apil (Associazione dei professionisti dell’Illuminazione), Regione Lombardia, Regione Toscana, Comune di Milano, Comune di Firenze,  Politecnico di Milano, Politecnico di Torino, Accademia delle Belle arti di Brera, Università di Firenze, Confindustria e Confcommercio di Firenze, Ordine degli ingeneri e quello degli architetti di Firenze. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con Toscana Film Commission, Istituto professionale Galdus, Istituto italiano di fotografia, ADA (Associazione donne architetto) e Showlight, l’associazione internazionale dei lighting designer dello spettacolo.

I media partner

Media partner dell’iniziativa sono Radio Subasio, la rivista LUCELuxemozione, blog dedicato all’illuminazione.

La giuria del Concorso

I filmati saranno valutati da una giuria formata da esponenti del mondo della luce e della cultura e saranno premiati il 21 maggio 2016 a Firenze con una cerimonia di premiazione che si svolgerà nella bellissima cornice di Palazzo Vecchio.

Ricordiamo i giurati di questa IV edizione: un panel di eccezione che rappresenta le diverse tematiche del concorso: Margherita Suss, Presidente di AIDI, Alessandro Calosci, produttore cinematografico, Marco Filibeck, lighting designer del Teatro alla Scala, Marinella Patetta, lighting designer, Alessandra Reggiani, lighting designer, Nicoletta Gozo, responsabile per ENEA del Progetto Lumière, Claudio Bini, consigliere AIDI, Domenico Nicolamarino, docente all’Accademia delle Belle arti di Brera, Carla Balocco, docente all’Università di Firenze, Diego Montrone, presidente della Scuola Professionale Galdus, Gisella Gellini, docente di light art al Politecnico di Milano, Marco Frascarolo, progettista di illuminotecnica e docente all’Università di Roma 3 e Roberto Mutti critico d’arte.

Che aspettate a partecipare?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *