Il Forest Stewardship Council® è una ONG internazionale, indipendente e senza scopo di lucro, che promuove una gestione delle foreste rispettosa dell’ambiente, socialmente utile ed economicamente sostenibile. Include tra i suoi membri gruppi ambientalisti e sociali, comunità indigene, proprietari forestali, industrie che lavorano e commerciano il legno, scienziati e tecnici che operano insieme per migliorare la gestione delle foreste in tutto il mondo.FSC Italia è un’associazione di volontariato, indipendente e senza scopo di lucro, che opera in armonia con gli obiettivi e la missione di FSC International per stimolare la diffusione della certificazione FSC nel nostro paese. Anche in Italia il marchio FSC, sinonimo di credibilità e innovazione, ha assunto un ruolo chiave nel marketing dei prodotti legnosi e cartacei, vedendo un aumento esponenziale delle aziende certificate che ad oggi sono oltre 1250 su 22000 nel mondo.
Con il concorso di design La foresta in una stanza, FSC Italia vuole diffondere l’uso del marchio in un settore in cui il nostro paese è fra i leader a livello mondiale, l’arredo, con l’obiettivo di porre l’attenzione dei progettisti, della produzione industriale e del consumatore finale sulla provenienza della materia prima legno. La foresta in una stanza sarà il filo conduttore di tutte le edizioni che seguiranno, ma ad ognuna di esse i designer saranno chiamati a confrontarsi con temi differenti.Il tema della prima edizione del concorso è “ordinare lo spazio“. I partecipanti dovranno progettare un complemento d’arredo innovativo e di qualità, ideato per ordinare e organizzare uno spazio all’interno di un ambiente della casa. L’oggetto dovrà essere costituito interamente in legno (ad esclusione di piccoli componenti, giunzioni e viterie) che sia certificato FSC.  All’interno del concorso, il gruppo ADI Atelier dell’Innovazione conferisce due Premi Speciali, uno per la Categoria Professionisti e uno per la Categoria Studenti, ai progetti che si distinguono particolarmente per la carica di innovazione esplicitata. I parametri individuati per la valutazione riguardano specificità di innovazione concettuale, tipologica, tecnologica, materica e produttiva.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.