apparition_lines2 credits Klaus Obermaier

( Rif foto nella header: apparition_lines2 credits Klaus Obermaier)

Presentato nei giorni scorsi il programma definitivo della PLD-C 2015 che avrà luogo a Roma dal 28 al 31 ottobre 2015. I 70 relatori, provenienti da 25 paesi diversi, sono stati scelti tra oltre 260 partecipanti alle selezioni e come nelle edizioni precedenti vi saranno quattro temi differenti: lighting application case studies; lighting applications researchprofessional practice e, come nelle precedenti edizioni , il quarto tema sarà cruciale per lo sviluppo di nuove possibilità di sviluppo progettuali. A Roma il tema sarà luce e cultura e verranno illustrate alcune delle più recenti realizzazioni e tendenze di sviluppo in applicazioni museali per comprendere come differenti culture percepiscono la luce e come questo aspetto influenzi il lighting design; l’impatto delle nuove tecnologie sulla cultura della luce e come la loro applicazione stia modificando le strategie di progettazione. La convention sarà introdotta dall’artista austriaco Klaus Obermaier, le cui nstallazioni interattive offrono grande ispirazione per i lighting designer, architetti e scenografi.

Molte altre iniziative Vi aspettano durante la PLD-C di Roma. Consultate il sito www.pld-c.com e ricordatevi di affrettarvi a registrarvi per scoprire i numerosi vantaggi per i primi iscritti.

150226_Press release programme released

 

013

 

Cari soci e colleghi,

Il 30 giugno il nuovo consiglio APIL  mi ha affidato l’incarico di presidente APIL per il prossimo triennio.

Desidero innanzitutto ringraziare il presidente Cinzia Ferrara, che per ben due mandati mi ha preceduto, per tutto il lavoro fatto. Ringrazio anche il consiglio uscente e tutti coloro che hanno ritenuto che fossi la persona adatta a ricoprire questo ruolo.

Il nuovo consiglio  ha competenze e esperienze diversificate ed è fortemente motivato.

L’APIL è oggi una associazione matura e strutturata. Negli ultimi anni  ha raggiunto traguardi importanti ed ha tutte le potenzialità per diventare il punto di riferimento del mondo della progettazione e della cultura della luce. In campo nazionale e oltre.

Le qualità e le potenzialità di APIL, sono rimaste nascoste, discrete,  come dimostra il numero di iscritti  e la sua  concentrazione al nord.  E’ ora di valorizzare e comunicare i vantaggi e la forza di APIL.

Spesso i professionisti si trovano davanti ad un interrogativo: quanto può fare una associazione per i suoi associati? Perché scegliere APIL? La sfida per noi nel prossimo triennio è proprio questa: diventare il punto di riferimento di una comunità ampia, forte, indipendente e professionale che promuova e sostenga la cultura della luce e i suoi soci.

Siamo già al lavoro!

Prima della pausa estiva la traccia del programma verrà inviati a tutti voi.

A nome di tutto il consiglio invio a tutti un caro saluto, aspetto i vostri suggerimenti, consigli e conto sulla vostra partecipazione!

 

Susanna Antico

Presidente APIL

LDcourse

In ottemperanza a quanto previsto dalla L. 4/2013, relativamente alla promozione della formazione permanente dei propri associati, APIL in collaborazione con il laboratorio Luce del POLIMI, ha avviato due percorsi di formazione relativi all’esercizio della libera professione di lighting designer ed uno sul Lighting product design.

Il corso sull’esercizio della professione si svolgerà il 19 giugno p.v. ed avrà una durata di 8 ore,  mentre il corso sullo sviluppo di prodotto, sarà articolato in una serie di seminari tra il 1° ed il 30 settembre 2014 per una durata complessiva di 30 ore.

Sono previste condizioni particolarmente vantaggiose per i soci APIL oltre che per studenti ed iscritti ad AIDI.

I corsi rilasciano  Crediti Formativi Professionali presso l’Ordine degli Architetti. Per maggiori informazioni sui crediti professionali consultare le locandine o scrivere a:
formazione@polidesign.net

INFO corsi di alta formazione

scarica locandina :

Lighting Designer

Lighting Product Design

 

 

 

 

lumiere EneaSi è tenuto a Belluno lo scorso 11 aprile presso la Sala Bianchi “Eliseo Dal Pont”, la seconda giornata formativa sull’efficienza e la managerialità nella gestione dell’illuminazione pubblica organizzata da ENEA Lumière – AIDI, Provincia di Belluno, Interreg IV e Regione del Veneto, con  il patrocinio di APIL, ASSIL e CRIET.

All’incontro ha partecipato, come relatore APIL, il nostro socio Giovanni Antonio Albertin, esponendo il delicato tema del censimento degli impianti basato su un approccio multidisciplinare e la sua integrazione con le tecnologie smart al fine di operare una migliore qualità dei servizi di monitoraggio e gestione degli impianti e dei servizi per l’utenza.

Nell’area riservata ai soci è disponibile la relazione dell’ing. Albertin

v. programma LUMIERE Belluno