Ci ha lasciati troppo giovane un importante e valido collega, Jonathan Speirs.  Era un entuasiasta, un vero lighting designer, appassionato… come tutti noi, con progetti bellissimi capaci di esprimere l’architettura  come per l’aeroporto Barajas di Madrid,  il Gateshead Millennium Bridge di Londra fino all’illuminazione dell’iconica Burj Al Arab Tower di Dubai. Recentemente insignito a Madrid del Professional Lighting Design Recognition Awards, come ha avuto modo di scrivere Marco nel suo reportage, è più di un premio alla carriera. E’ il riconoscimento per l’impegno profuso alla crescita ed alla diffusione della professione di lighting designer indipendente. Per questo un gruppo di amici hanno deciso di istituire il ‘Jonathan Speirs Scholarship Trust‘ come  sistema per continuare i suoi insegnamenti nel futuro. Un fondo che cercherà di raccogliere attivamente i soldi per fornire un sostegno finanziario agli aspiranti giovani professional lighting designers e portare  la magia per la vita delle persone attraverso  l’applicazione immaginativa e creativa della luce.  Ciao Jon

1 commento
  1. marco
    marco dice:

    Un professionista con la P maiuscola e soprattutto un uomo seplice e disponibile nella sua grandezza.
    Il mondo della luce perde uno dei suoi attori principali.
    RIP John!

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.