Lo scorso 1° novembre Gae Aulenti, la signora dell’architettura, se n’è andata a seguito di una lunga malattia. Al di là delle frasi retoriche, desideriamo ricordarla attraverso la pubblicazione dell’intervista concessa a Franco Raggi nel 1991 per Flare, la rivista diretta da Piero Castiglioni, in cui traspare attraverso le sue parole, la volontà di cercare di risolvere un rischioso e quasi virtuosistico connubio tra semplicità di pensiero e complessità formale. Aspetto evidente nel design delle sue lampade ma altrettanto significativo nella sua ricerca in architettura come nelle scenografie teatrali.
Ringrazio Piero Castiglioni e Franco Raggi per la loro cordiale disponibilità e per la dimostrazione d’affetto nei confronti dell’arch. Aulenti scegliendo di ricordarla da questo blog, attraverso la vivacità intellettuale e dialettica che traspare nell’intervista. (a.i.)

Intervista Gae Aulenti

Le lampade della Gae

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.