Articoli

Dietro una bandiera ci sono gli Uomini” di Paola Urbano

Emblema di un ideale che con il tempo a volte rischia di essere dimenticato, la bandiera italiana è riproposta in chiave luminosa per “illuminare” la memoria.

Uno stimolo per ricordare che dietro una bandiera ci sono gli Uomini, con i loro sogni, le loro sofferenze, le loro vite stroncate in giovane età, come quella del capitano De Cristoforis morto a 34 anni sotto le fucilate austriache nel 1859 e al quale è stato dedicato il distretto militare che ospita la manifestazione.

Una memoria che è custodita anche dai muri delle camerate che hanno assorbito le nostalgie, le aspirazioni, le paure e la forza di diverse generazioni, sia in tempi di pace che di guerra. Muri impregnati di ricordi che oggi restituiscono, supportando qualche immagine, i segni di alcune storie -più o meno note- che hanno sostenuto gli ideali della nostra bandiera.

vedi i video della manifestazione    Contemporary Lighting Context

La caserma De Cristoforis di Como si accende di luce.
Dal 15 ottobre 2011 la sede comasca dell’Esercito ospiterà il primo festival di lighting ambient in Italia. Artisti e designer daranno vita a installazioni site specific interpretando, ognuno a proprio modo, il tema della luce.
INSTALLATIONS, TALKS AND CULTURE dal 15 ottobre al 6 novembre 2011 Caserma de Cristoforis, Piazzale Montesanto 2, Como Direzione Artistica a cura di Romano Baratta Jessica Anais Savoia Nasce il primo festival di LIGHTING AMBIENT in Italia.
Il festival verrà ospitato nella particolarissima sede di un presidio militare operativo, la Caserma de Cristoforis, che offre uno spazio di grande suggestione oltre che di eccezionalmente estese dimensioni: una palazzina di due piani, con oltre 40 stanze (le vecchie camerate) distribuite in modo geometrico e ordinato lungo due corridoi. Tra gli interpreti di questa prima edizione di Contemporary Lighting Context hanno aderito grandi nomi del lighting design assieme a giovani architetti, designer e artisti emergenti.
Gli autori presenti saranno: Studio Antico (Helena Gentili), Franco Campioni, Studio Castiglioni (Piero Castiglioni, Chiara Baldacci e Marco Petrucci), Collettivo Azione Luce, Emilio Corti, FRAU18•08 partners (Mario Frau e Monica Cozzi), Pier Paolo Koss, Tonylight, Gruppo MID (Alberto Marangoni e Alfredo Grassi), Stefano Mazzanti, Fulvio Michelazzi, Alessandro Mayer, Studio GMS (Margherita Süss), Paola Urbano, Marcello Zagaria.Un viaggio all’interno della luce nelle sue applicazioni ambientali e artistiche, ma anche tra dibattiti e ricerca: verranno difatti organizzati incontri aperti al pubblico sul tema della luce. Non solo. La manifestazione organizzerà installazioni in spazi esterni alla Caserma, ma sempre nella città di Como, per coinvolgere il più ampio pubblico possibile. Tre settimane di esposizione ed eventi legati all’arte contemporanea e all’architettura. Tra i patrocini dell’iniziativa istituzioni pubbliche quali Regione Lombardia Cultura, Provincia di Como, Comune di Como e associazioni quali l’AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione), l’Accademia della Luce e APIL (Associazione Professionisti d’Illuminazione)

visita il sito: http://www.lightingcontext.com/

LIGHT4 con il suo brand Façon de Venise, lancia il design Contest 2011-2012 dal titolo “la luce e l’illusione”.

Una costante nel lessico stilistico di Façon de Venise è rappresentata dalla continua, e spesso irriverente, innovazione dei canoni del classico lampadario veneziano (da cui anche il nome del brand, letteralmente “fatto alla veneziana”): lo scambio tra contenuto e contenitore, tra corpo illuminante e oggetto illuminato, la trasfigurazione delle tradizionali forme e l’alterazione dei materiali, l’accumulazione modulare, l’iperbole …

Partendo da questo posizionamento ben definito nasce la volontà di favorire, attraverso il Ligh4 Design Contest, un’occasione di crescita che coinvolga nuove energie creative, affermando ancora una volta la vivacità e lo spirito del brand.

Il tema del concorso, rivolto in particolare ai giovani designer, è un invito ad indagare le potenzialità formali e contenutistiche che l’elemento “luce” offre nel campo dell’arredo contemporaneo.

Si propone ai partecipanti di progettare un corpo illuminante per interni senza alcun vincolo di utilizzo materiale o dimensione. Tra i principali parametri di valutazione, in linea con il tema proposto, vi sono i caratteri di originalità, innovazione, sperimentazione e funzionalità.

Possono essere formulate quesiti e richieste di chiarimento esclusivamente tramite posta elettronica all’indirizzo: contest@light4.it

Ulteriori informazioni all’indirizzo: www.facondevenise.com

Scarica il Flyer: Light4-Design-Contest_2011-2012_Bando1

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato due strumenti di agevolazioni, con la finalità di qualificare la produzione industriale italiana, rafforzandone la capacità innovativa e la competitività sul mercato nazionale e internazionale. Ciò permetterà alle imprese ed ai designers che intendono tutelare i propri prodotti utilizzando brevetti, disegni e modelli industriali.

Queste, nello specifico, le due iniziative, che dispongono di un finanziamento complessivo di 40 milioni di €:

  • Erogazione di premi a favore di imprese per aumentare il numero dei depositi nazionali ed internazionali di brevetti e disegni. L’entità dei premi varia da 1.000 a 1.500 euro per ciascun deposito nazionale. Per quanto riguarda l’estero, può arrivare fino a 6.000 euro in relazione al numero e ai Paesi in cui si deposita la richiesta di estensione del proprio titolo di proprietà industriale (particolari bonus sono previsti per determinati Paesi: Stati Uniti d’America e Cina per il design; Cina, India, USA, Brasile e Russia per i brevetti).
  • Erogazione di agevolazioni per portare sul mercato prodotti nuovi basati su brevetti e design. In questo caso, il contributo erogato copre l’80% delle spese ammissibili fino a un tetto massimo di 70.000 euro per i brevetti e 80.000 euro per il design, in entrambi i casi subordinatamente alla realizzazione di un progetto che verrà valutato dagli enti attuatori.

Importo massimo finanziabile 70.000 Euro a fondo perduto per una percentuale dell’80% dei costi ammissibili.

Entrambe le misure saranno attuate con il contributo tecnico di Invitalia e della Fondazione Valore Italia. I finanziamenti, a fondo perduto, saranno erogati secondo la procedura a sportello fino ad esaurimento dei fondi. La previsione è di poter mettere a disposizione complessivamente più di 9.000 premi unitari per il deposito dei titoli di proprietà industriale da parte delle imprese, che potranno inoltre essere accompagnate nella realizzazione dei loro progetti di valorizzazione dei brevetti e dei modelli e disegni industriali. Le aziende beneficiarie saranno micro, piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, necessariamente operanti sul territorio nazionale.

I bandi sono pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, Serie Generale n. 179 del 03/08/2011.

I termini per la presentazione delle istanze sono fissati al 2 novembre p.v.

Ulteriori informazioni sono disponibili sui siti:

www.uibm.gov.it

www.invitalia.it

www.valore-italia.it

www.incentividesign.it.