Articoli

APIL ripensa ricicla rilighting

È noto il potere che ha la luce, la capacità di trasformare lo spazio senza cambiarlo fisicamente contribuendo al benessere psicofisico delle persone che fruiscono gli spazi. In realtà tutti “subiscono” la luce artificiale progettata o no nei luoghi in cui abitiamo, i più fortunati vivono sotto una buona luce e i meno sotto una sgradevole percezione dello spazio. La valenza sociale della luce rimane dominio di pochi, il lighting designer lavora per committenze agiate; chi oggi può  pagare anche la parcella a un altro professionista nella complessa filiera della ristrutturazione ambientale?

Alla luce di  queste considerazioni Apil ha deciso di lanciare una nuova importante iniziativa dal titolo:

 ri-pensa, ri-cicla , re-lighting

I soci Apil segnalano sul territorio Italiano delle possibili opportunità di spazi e realtà emarginate dove la committenza difficilmente potrebbe pagare la consulenza di un progettista di luce, in cui però, la straordinaria atmosfera che la luce può creare, apporterebbe al luogo un enorme beneficio umano.

Progetto a Meina

L’area di intervento individuata qurest’anno, su proposta del Consigliere Arch. Bianca Tresoldi,  è l’ ex circolo di Meina (NO), donato dal Comune alla AGBD, Associazione Genitori. Bambini Down.

Si tratta di un bar ristorante gestito dai ragazzi down che hanno frequentato i laboratori di scuola alberghiera dove Apil andrà a intervenire gratuitamente per la realizzazione del  progetto  di illuminazione.

Il progetto luci è urgentissimo perché il cantiere è già aperto ed entro la primavera i ragazzi apriranno  il bar quindi serve definire in brevissimo tempo dove far fare i punti luce all’impiantista che come noi dona la sua opera gratuitamente all’associazione.

A questo proposito APIL cerca  soci o simpatizzanti (giovani e meno giovani lighting designers) che abbiano voglia di fare squadra e confrontarsi con un progetto dove si utilizzerà “quello che c’è” e “quanto ce n’è” dimostrando l’importanza del progetto e valorizzando  la figura del lighting designer.
Iscrizioni presso apil@federlegnoarredo.it
Senza apparecchi però non si fa nulla! APIL cerca aziende che nello spirito del riciclo di tecnologie ancora funzionanti ma rese obsolete dal mercato vogliono disfarsene in maniera utile e sostenibile.
Le aziende interessate possono scrivere ad apil@federlegnoarredo.it per avere maggiori informazioni sul progetto e capire le modalità di  contribuzione.

Vi aspettiamo numerosi!!!

APIL Light Talk 2015

Giovedì 10 dicembre si è svolto il primo APIL-Light Talk.,  presso la sede di APIL -Associazione dei Professionisti dell’Illuminazione, in via Foro Buonaparte 65 a Milano.

L’evento, come ricorda Susanna Antico presidente di APIL, è stato organizzato quale momento di incontro e confronto sul tema della luce e a celebrazione dei vincitori del concorso internazionale Urban Lightscape, tra i quali  due associate: Helena Gentili (prima classificata) e Chiara Carucci (terza classificata), ognuna presente all’interno del rispettivo gruppo di lavoro.

Si ricorda che Urban Lightscape, è un concorso internazionale volto alla riqualificazione del quartiere EUR di Roma attraverso la luce alla cui organizzazione APIL ha giocato un ruolo rilievo. Presentato lo scorso maggio presso l’Ara Pacis di Roma, nasce con l’obiettivo di creare sinergie tra professionisti: oltre alla presenza di un capogruppo iscritto all’ordine professionale, era obbligatoria la presenza di un Lighting Designer, professionista indipendente che si occupa di progettazione della luce.

APIL Light Talk 2015

Alcuni scambi tra i partecipanti. Ph. L.Rostellato

Ad APIL light talk erano presenti 70 persone tra cui Lighting Designer, Studenti del Master in Lighting Design del Politecnico di Milano ed altri Professionisti interessati, che hanno seguito con entusiasmo gli interventi dei gruppi vincitori.

APIL Light Talk 2015

APIL Light Talk 2015- i partecipatnti. Ph. G.Rossi

Come da programma, ha aperto la sessione di interventi il gruppo terzo classificato, composto da Kai Piippo, Chiara Carucci e Francesco Guastella, in diretta da Stoccolma ,dalla sede di ÅF Lighting.

APIL Light Talk 2015

APIL Light Talk 2015-i terzi classificati Ph. L.Rostellato

Seguito dal secondo classificato Paul Elhert direttore creativo dello studio austrico EPOS Design, che assieme ad un collega ha presentato nel dettaglio il progetto vincitore della medaglia d’argento.

APIL Light Talk 2015

APIL Light Talk 2015-i i secondi classificati .
Ph. G.Rossi

E per finire i vincitori della medaglia d’oro, il gruppo Genius Luci, composto da Helena Gentili, Daria Casciani e Carlo D’Alesio.

APIL Light Talk 2015

APIL Light Talk 2015

APIL Light Talk 2015 Il gruppo vincitore di Urban Lightscape Nella foto sotto Helena Gentili e Carlo D’Alesio. Ph.L.Rostellato

“Il gruppo Genius Luci”, ha esordito D’Alesio “ è composto da membri attivi nel settore del lighting design in modo indipendente, ovvero non parte di uno stesso studio, ed ognuno forte della propria specializzazione. Nonostante ci conoscessimo da anni, è stato attraverso questo concorso che abbiamo potuto lavorare insieme e combinare le nostre forze ed esperienze per rispondere ai difficili requisiti impostati dal bando. Sicuramente il nostro approccio multidisciplinare verso il progetto, ha avuto un grande impatto nella definizione dei parametri e principi del progetto ed è stato fondamentale, in particolare, nella fase di analisi.”

Se sei interessato all’intervista completa a Genius Luci rimando all’articolo su Luxemozione:

La serata si è conclusa con un brindisi di buon augurio e momento di scambio ed interazione tra i presenti, anticipato dall’invito di Susanna antico al prossimo evento APIL, Progettare il Progettista 2016, che avrà luogo a fine febbraio a Milano e che avrà come tema cardine proprio la progettazione della luce nella città.

Ci vediamo a febbraio dunque!

Venerdì 28 Settembre 2012 a Fiume Veneto (PN) si terrà il Convegno “Ecodrom – Vivere oggi la città del domani“, promosso e co-organizzato dall’Associazione Progetto Parchi Sicuri APPS, e con il patrocinio della nostra Associazione (Apil).

“Il convegno è rivolto alle P.A. con particolare riferimento agli uffici tecnici e amministratori comunali, istituzioni e consorzi di sviluppo industriale e del territorio.

L’obiettivo è quello di fornire le nozioni teoriche e gli strumenti operativi in materia di programmazione e pianificazione delle aree urbane, dei parchi gioco e del verde pubblico in un ottica di ottimizzazione delle risorse e di risparmio energetico.

Accanto al momento di sviluppo di una cultura del city green verranno creati dei workshop pratici sui possibili strumenti e metodi per far vivere oggi le città del futuro.” (fonte APPS)

Chi fosse interessato può scaricare direttamente il programma dell’evento (Ecodrom.pdf)

Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.ecodrom.eu

ApilBlog

 

Terminate le vacanze, Apil torna all’attacco e propone 2 nuovi incontri di aggiornamento professionale:

  •  al MADEexpo SALA Aquarius il giorno 17 ottobre alle ore 14.00, si approfondisce il tema delle certificazioni. Tema di grande attualità, l’argomento LEED verrà affrontato dall’ing. Alessandro Zichi, del Dipartimento di Ingegneria Strutturale – Politecnico di Milano e Leed Accredited Professional, che ci spiegherà meglio il significato e la portata di questa nuova sigla e le sue applicazioni sulla luce.

Il convegno è aperto a tutti

  • il giorno dopo, 18 ottobre ci si sposta in Romagna presso la Neri che gentilmente ci ospita per mostrarci il laboratorio all’aperto, campo di prova per valutare effetti e performance degli apparecchi stradali. Porte aperte per noi al Museo della Ghisa dove sono raccolti gli storici sostegni che hanno fatto la storia dell’illuminazione italiana e molti stampi. Vedremo poi come si fa una fusione in ghisa.

L’iniziativa è riservata ai Soci APIL

Ulteriori e dettagliate informazioni verranno pubblicate a breve sul Blog e comunicate ai Soci Apil direttamente via e-mail.
Il modulo di preiscrizione è accessibile ai soli soci Apil a questa pagina.