Articoli

In un post precedente si era accennato brevemente alle possibilità di crescita relative a Expo 2015. Mentre la città di Milano va avanti senza la consulenza dei lighting designer, alcuni lighting designer e molti architetti che si occupano anche di illuminazione stanno già lavorando per progetti “privati”.

Un’opportunità sembra essere costituita anche dalla possibilità di iscriversi (a fronte di un versamento di 100,00 euro) al  catalogo dei fornitori expo2015.  E’ un market place virtuale, una piattaforma che punta a mettere in contatto gli espositori (di seguito Partecipanti) con le imprese per la potenziale fornitura di beni e servizi.  L’iscrizione al Catalogo permette ai fornitori iscritti di presentarsi ai Partecipanti ad Expo 2015, che potranno selezionarli con diversi sistemi di ricerca (categorie/filtri/ricerche per parola). Se selezionati, i fornitori potranno essere contattati e coinvolti per lo svolgimento di attività relative alla loro partecipazione all’evento.

Per iscriversi, ci sono alcuni requisiti, tra cui la necessità di indicare il proprio codice  ATECO. Sfortunatamente il lighting design non è contemplato nei suddetti codici (anche se si cerca attraverso parole chiave come “illuminazione” oppure “impianti“). E’ obbligatori fornire il codice ATECO selezionato al momento dell’iscrizione alla camera di commercio, queste le opzioni più gettonate:

71.12.10 Attività degli studi di ingegneria

  • attività di progettazione ingegnerizzata (che comportano l’applicazione di leggi e principi dell’ingegneria alla progettazione di macchinari, materiali, apparecchiature e strumentazioni, strutture, processi e sistemi) e attività di consulenza relative a: macchinari, processi industriali e impianti industriali; progetti connessi all’ingegneria civile, idraulica e dei trasporti; progetti di gestione delle risorse idriche
  • elaborazione e realizzazione di progetti relativi all’ingegneria elettrica ed elettronica, all’ingegneria mineraria, all’ingegneria chimica, meccanica ed industriale e all’ingegneria dei sistemi e della sicurezza
  • elaborazione di progetti che comportano l’impiego di impianti di condizionamento dell’aria, di refrigerazione, ingegneria sanitaria e di controllo dell’inquinamento, ingegneria acustica, eccetera.

71.11.00 Attività degli studi di architettura

  • attività di consulenza in campo architettonico: progettazione di edifici e stesura dei progetti, pianificazione urbanistica e architettura del paesaggio.

 

Assistenza tecnica EXPO2015 scrive: “Attualmente, il catalogo fornitori expo2015  prevede l’iscrizione della sola categoria professionale degli architetti e delle imprese regolarmente iscritte,ed attive,presso una Camera di Commercio Italiana. In futuro, è possibile che altre categorie di professionisti possano essere incluse tra i soggetti iscrivibili al catalogo, in questo caso ne sarà data la dovuta pubblicità.”

Per classificarsi occorre selezionare la propria categoria merceologica (4 sezioni: Progettazione, Costruzione, Forniture, Servizi): il sistema riconosce contestualmente (tramite verifica di Telemaco sul Registro delle Imprese) se, in virtù dei codici ATECO posseduti, è possibile effettuare la classificazione desiderata. Dunque i diversi sistemi di ricerca di cui sopra non contempleranno anche le parole chiave “lighting design” o che dir si voglia.

Se pure un Partecipante dovesse pensare di cercare un lighting designer tra i fornitori di servizi, come farà quindi a trovarlo?

Expo