Articoli

Il 2015 non è solo l’Anno Internazionale della Luce, ma anche una splendida opportunità per i lighting designer italiani.

Anche se la crisi ha ridimensionato le nostre aspettative, abbiamo lavorato sodo, stretto i denti e cercato nuove opportunità. Siamo diventati più organizzati, ci siamo aggiornati su social media e nuove tecnologie, lavorando meglio e continuando ad offrire ai nostri clienti progetti sempre migliori ed innovativi.

Sei curioso di scoprire quali saranno gli scenari futuri? Allora, partecipa alla III°edizione di Progettare il Progettista!

La partecipazione è gratuita ma è necessario accreditarsi: preleva il modulo d’iscrizione ed il programma del convegno.

Scopri come innovare la tua professione, venerdì 19 marzo 2015 presso la sede di APIL in Foro Bonaparte 65, Milano.
Per maggiori informazioni, scrivi a apil@federlegnoarredo.it
Le iscrizioni saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili.

E tu, quanto sei in forma?

IYL2015

Il 2015 è stato nominato dall’UNESCO International Year of Light, inizialmente dedicato al solo mondo della fisica, ovvero della luce dal punto di vista fenomenologico, grazie all’attività di L-RO Lighting Related Organizations anche noi Lighting Designers parteciperemo attivamente a questo importante evento.
Durante il 2015, lighting designers, educatori e studenti di 20 nazioni doneranno parte dei propri lavori o iniziative, in favore della professione, per realizzare 50 eventi che saranno parte delle Attività Ufficiali del Programma di L-RO per IYL2015.

Lighting Realted Organizations (L-RO) rappresenta una comunità professionale di respiro internazionale, composta di individui che lavorano nel settore del lighting. Rappresentative di associazioni, gruppi, università, media ed eventi internazionali, tra cui anche APIL, hanno fondato L-RO in considerazione dell’obiettivo comune di migliorare, promuovere, favorire il riconoscimento del valore strategico che svolge la professione di lighting designer e dell’insegnamento della materia “illuminotecnica” e ramificazioni ad essa connesse, in particolar modo durante lo svolgimento dell’International Year of Light and Light Based Technoilogies (IYL2015).

L-ROmembers

Elenco dei quasi 50 membri LRO

L-RO condivide gli obiettivi di UNESCO per il 2015, tra cui la sensibilizzazione degli individui nei confronti della luce, delle tecnologie ottiche, e del lighting design, queli stumenti per migliorare le condizioni di vita e per lo sviluppo delle società. Lighting Related Organizations sta cercando cooperazioni internazionali in questa direzione, attraverso gli eventi inclusi nel Programma Ufficiale di Attività, fornendo contenuti e occasioni, per raggiungere gli obiettivi preposti.

Le diverse iniziative copriranno diversi ambiti applicativi: sociale, tecnico, educativo, culturale, artistico, ognuno finalizzato al Lighting Design e tecnologie correlate.

I progetti più meritevoli, saranno replicabili altrove, e diverranno un format che potrà essere usato per sviluppare iniziative analoghe da altri colleghi, in modo da aumentare la diffusione della consapevolezza per il Lighting Design e “L’insegnamento della luce”.

Le organizzazioni coinvolte in L-RO potranno condividere con i propri membri le linee guida necessarie a realizzare localmente questi eventi chiamati Sister Project.

Ad esempio il progetto, Light Ride – Milano  ideato da Helena Gentili e Giacomo Rossi per l’Italia, con il supporto di APIL, Luxemozione e ILD, è un Sister Project e quindi replicabile anche in altre location, cambiando semplicemente il titolo, ad esempio Light Ride – London , e adattandolo alle specificità del luogo.

Light ride Milano

Light ride Milano by H.Gentili e G.Rossi

Tre libri, conferenze, esposizioni, workshop e attività social, coinvolgeranno architetti, ingegneri, designers e altri professionisti, scienziati, educatori e studenti: nel 2015 verrà comunicata l’importanza del ruolo del Lighting Design e dell’educazione . e di come questi partecipino al miglioramento della vita di tutti i giorni, travalicando per la prima volta i confini della comunità del lighting per coinvolgere il pubblico generale. Il programma di attività ufficiali include questi eventi ed altri già pianificati da L-RO.

Per le motivazioni sopraelencate nel novembre 2014 il Lighting Related Organizations è stato riconosciuto  quale partner ufficiale per L’International Year of Light 2015 indetto dalle Nazioni Unite, sotto il patrocinio di UNESCO.

Lighting related organizations

Lo spirito della comunità di lighting si è rafforzata parecchio durante tutto il 2014, questo ha aiutato L-RO a mostrare al Segretariato Generale di UNESCO il desiderio di impegnarci per la buona risuscita di IYL2015 che rimarrà immutato anche per future iniziative, in supporto delle Associazioni locali.

Un’occasione davvero incredibile per mostrare a tutto il mondo il ruolo chiave che svolge il lighting design e l’attività educativa ad esso correlata e perché, finalmente, questo ruolo venga riconosciuto!

ll programma di attività ufficiali è disponibile a partire da oggi, 8 dicembre 2014, sul sito di L-RO, ulteriori aggiornamenti saranno disponibili anche attraverso la pagina ufficiale su Facebook:

www.facebook.com/LightingRelatedOrganizations

 

07/10/2014 il Premio Nobel 2014 per la Fisica va agli inventori dei LED blu. Congratulazioni quindi ai professori Isamu Akasaki, Hiroshi Amano and Shuji Nakamura. L’Anno Internazionale della Luce, IYL2015, proclamato dalle Nazioni Unite inizierà dunque sotto i migliori auspici! I professionisti e le aziende legate al mondo dell’illuminazione hanno accolto la notizia come un segno di riconoscimento verso il lavoro e l’impegno di tutta la comunità internazionale che, anche grazie all’uso dei LED, ma soprattutto di un uso consapevole del lighting design, potrebbe contribuire a contenere i consumi energetici.

Perché questo Premio è così importante e come potremmo noi (lighting designer) trarne un beneficio?

Shuji Nakamura

La Royal Swedish Academy of Sciences ha dichiarato che, anche se questa invenzione ha solo 20 anni “ha contribuito a creare la luce bianca in modo del tutto nuovo, per il beneficio di tutti noi.” …inoltre: “le sorgenti a incandescenza hanno illuminato il XX secolo; il XXI secolo sarà illuminato dai LED. Circa un quarto del consumo mondiale di energia elettrica è utilizzata per l’illuminazione, i LED contribuiscono a salvare le risorse della Terra” ha aggiunto il comitato.

Le persone tendono a leggere selettivamente le informazioni in base a ciò su cui concordano già e a razionalizzare le loro opinioni pregresse a fronte di argomentazioni contrarie. Evidenze sperimentali sembrano indicare che i mass media non riescono a far  cambiare opinione su questioni per le quali si ha già un parere forte, ma hanno una profonda influenza quando si tratta di nuovi argomenti. Il modo in cui un tema viene inquadrato determina come se ne discuterà.

Osservando il grafico delle tendenze del tag #Light, su Twitter, si osserva un picco netto corrispondente alla notizia del Nobel.

2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si potrebbe dire “nel bene o nel male, purché se ne parli”,  ma non solo. Se #Light diventerà un argomento di discussione sempre più importante – grazie a IYL2015, ai LED, al cosiddetto inquinamento luminoso, all’ambito risparmio energetico, ecc. –  saremo in grado di trovare nuovi spazi per comunicare la nostra professione!
Il servizio del TG1 in testa a questo post ne è una valida dimostrazione: per la seconda volta quest’anno uno stimato professionista, Pietro Palladino, è stato intervistato dalla testata per chiarire l’importanza dei LED e l’impatto dell’illuminazione sulle persone. Integrare l’aspetto culturale e professionale, con competenze comunicative e relazionali è fondamentale per migliorare la percezione e la visibilità del lighting design. Comunicare a 360° e agire a livello normativo per il riconoscimento della professione è possibile. APIL ha già accettato questa sfida, non resta che condividere!

There is only one thing in life worse than being talked about, and that is not being talked about. Oscar Wilde

SLM_workshop_Stockholm_2011-580x384Cari Soci, ed amici che seguite il blog di APIL, bentrovati. Eccoci qua, rinvigoriti dalle meritate vacanze, pronti a ripartire  con  maggior entusiasmo di prima.

E per ricominciare una lieta novella sul Call for Ideas per l’international Year of Light 2015, organizzato da L-RO (Lighting Related Organization), di cui si è parlato prima della chiusura d’agosto, ricordate non è vero?

Inizialmente  la consegna dei lavori era prevista per  fine agosto , tuttavia,  per consentire una partecipazione più estesa, è stata prorogata a fine settembre!

Ricapitolando molto brevemente, L-RO (Lighting Related Organization) rappresenta la comunità internazionale di lighting designers o individui coinvolti nel settore dell’illuminazione nell’ambiente costruito. In particolare, fanno parte del gruppo i rappresentanti di 30 associazioni, collettivi, università, e Media, provenienti da 20 paesi. In Italia sono membri di L-RO: APIL-Associazione dei Professionisti dell’Illuminazione (come associazione) Italian lighting Designers (ILD) (come collettivo) e Luxemozione (come media).

Lighting Related Organization si pone come obiettivo primario la realizzazione delle attività che avranno luogo nel corso del 2015 in occasione dell International Year of Light, coinvolgendo organizzazioni, associazioni, ecc in diverse parti del mondo, quale strumento di propulsione per la cultura della luce e manifesto dell’importanza della luce nella vita di tutti i giorni.

Per questo motivo il luglio scorso è stata indetto un “Call For Ideas” volto a raccogliere idee e spunti per la realizzazione ed organizzazione di eventi che si svolgeranno durante il 2015. Per partecipare è necessario far riferimento ad uno dei membri locali di L-RO, ad esempio, nel nostro caso, attraverso APIL.

Come anticipavo, al fine di ampliare lo scopo della proposta, viene esteso il termine per partecipare al Call for Ideas per gli eventi che contribuiranno alle celebrazioni di International Year of Light 2105 . I moduli per partecipare sono attesi entro il 29 Settembre, l’annuncio delle Idee selezionate è previsto per Novembre 2014.

La procedura da seguire per inviare le idee è molto semplice:

  1. chiedi il form di sottoscrizione alla tua organizzazione di riferimento, se hai bisogno di altre info leggi le FAQ.
  2. Condividi la tua ida, schizzi, e immagini di riferimento con i tuoi partner in modo da definire l’organizzazione dell’evento.
  3. Componi una lista di materiali e piani finanziari per i tuoi eventi. Maggiori informazioni nelle Guidelines.
  4. Cerca una data libera nel Calendario sul sito di LRO in modo da organizzare il tuo evento.
  5.  invia la tua proposta per far parte di IYL2015 e supportare UNESCO con L-RO!

Per finire vorrei ricordare che gli eventi e attività da proporre (non solo installazioni, ma anche eventi volti a promuovere la cultura della luce) devono manifestare un approccio all’illuminazione scientifico, sociale, ecologico, tecnico, educativo, culturale, artistico, ecc..

Se l’idea sarà ritenuta meritevole e replicabile altrove, il tuo evento potrebbe divenire un format e aiutare altri colleghi nel promuovere il Lighting Design!

Ora dunque non ci sono più scuse, le Lighting Related Organization (L-RO) attendono la tua Idea per l’Anno Internazionale della Luce! Sei pronto ad accettare la sfida?